L'intervento della Camillian Task Force India in Kerala

Lo stato del Kerala, nel mese di agosto, è stato colpito da piogge torrenziali che hanno provocato esondazioni di fiumi, di dighe e una serie di frane. Questo disastro senza precedenti ha causato danni molto gravi, tanto da esser considerata la peggiore alluvione del secolo. I dati ufficiali presentati dal primo ministro del Kerala il 30 agosto sono i seguenti: 55 milioni di persone colpite dall'alluvione, 483 morti, 1.450.707 persone ospitate nei 3.879 campi di soccorso aperti dal governo dello Stato.


La diocesi di Mananthavady, i religiosi Camilliani e la Camillian Task Force India (CTF) hanno prestato immediatamente soccorso.
Il 15 agosto 2018 è stato dato il "via libera" all'installazione di cliniche mobili, con lo scopo di raggiungere oltre 7.600 persone. Gruppi di volontari, religiosi camilliani e medici hanno prestato soccorso alla popolazione, garantendo cure mediche e medicinali.
Nonostante il termine della missione fosse fissato al 22 di agosto, i camilliani della diocesi di Mananthavady hanno accettato di continuare le attività nei campi medici e la distribuzione di prodotti alimentari, vestiti, materiali per la pulizia e materiali di studio nelle zone colpite del distretto di Wayanad.

 

   alluvione Kerala 1 2 

 

                   alluvione Kerala 1 1